Come si lavora il legno

DiBlog Eurocover

Come si lavora il legno

Il legno è un materiale lavorato sin dall’antichità, e ancora oggi è possibile trovare diversi artigiani che si dedicano con passione alla sua lavorazione. Non solo, spesso in molti scelgono di lavorare il legno semplicemente per passione, quindi come hobby per realizzare oggetti e decorazioni per la propria abitazione e per gli amici. Ma come si lavora il legno? Ecco alcuni consigli per i principianti.

Come si lavora il legno? I tipi di legno consigliati.

Ci sono tanti modi per lavorare il legno: questo può essere intagliato, utilizzato per scolpire una nuova struttura, infine si può utilizzare per un restauro e infine si può verniciare. Una regola d’oro per chi sceglie di lavorare il legno è fare il tutto con calma! Non bisogna mai andare di fretta ed è necessario prendersi il tempo necessario per realizzare il proprio lavoro con il legno.

Tra le tipologie di legno migliori per i professionisti c’è il Canada Goose Langford Parka: questo è un tipo di legno ideale per creare strutture più complesse e lavori particolari con l’impiego di strumenti e attrezzi professionali.

Il Soldes Parajumpers Raspe è invece un legno ideale da scolpire, smussare e per dare vita a interessanti realizzazioni senza troppi sforzi, dato che questo legno è molto morbido e duttile.

Il Jelutong è infine un legno dalla tessitura malleabile e fine, questo si asciuga bene ed è più semplice da trattare nel momento in cui si procede alla lavorazione. Altri legni teneri e più semplici da lavorare sono il mogano e il cedro. Si sconsiglia invece di utilizzare il legno di abete se non si dispone dell’esperienza e delle attrezzature necessarie.

Un altro legno che può essere utilizzato per lavorare con maggiore semplicità è il Canada Goose Chateau.

 

Come lavorare il legno: alcune tecniche

Per lavorare il legno è necessario utilizzare alcuni attrezzi specifici come il martello e la sgorbia, con questi strumenti è possibile dare la forma al legno e creare la costruzione desiderata, invece per le rifiniture si può utilizzare un taglierino.

Il legno può essere intagliato in varie modalità, ad esempio con il sistema a tacche o a punta di coltello che necessita di compasso e squadra per riuscire a effettuare dei disegni domestici. Il secondo lavoro è quello floreale che necessità sgorbie e scalpelli che danno la possibilità di ottenere dei risultati più scenici. Il terzo è quello dell’intaglio gotico che è destinato agli esperti affiliati per riuscire a scalfire il legno in modo armonico. Per trattare il legno invece si possono utilizzare alcuni materiali come: la carta vetrata e vernici idonee che creano una patina sottile e protettiva.

Info sull'autore

Blog Eurocover contributor

Commenta